giovedì 27 novembre 2008

MEDROL


Cari amici eccomi a parlare di un altro cortisone che spesso viene utilizzato...

MEDROL o METIOPREDNISOLONE

La confezione presente in commercio è da 4 mg o da 16 mg

La confezione da 4 mg anche per chi ha l'esenzione di patologia, non è mutuabile e costa alla data odierna €. 6,90, invece quella da 16 mg se non erro è mutuabile, grossa controindicazione.....

Nella scatola sono contenute 30 compresse che devono essere assunte per via orale.

E l'assunzione deve avveniere solo dopo una prescrizione medica.

Fa parte della categoria merceologica dei corticosteroidi, con una potenza azione antinfiammatoria e immunosoppressiva.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE:

* DISORDINI ENDOCRINI
* MALATTIE REUMATICHE
* COLLAGENOPATIE
* STATI ALLERGICI
* AFFEZIONI DERMATOLOGICHE
* AFFEZIONI OFTALMICHE
* AFFEZIONI RESPIRATORIE
* AFFEZIONI EMATOLOGICHE
* AFFEZIONI NEOPLASTICHE
* AFFEZIONI VARIE

CONTROINDICAZIONI:

Infezioni micotiche sistemiche o a uno dei suoi componenti
Insufficienza surrenalica, che passa dopo aver sospeso il farmaco
Durante il trattamento con corticosteroidi i pazienti devono essere vaccinati contro il il '''vaiolo'''.

L'interazione con altri farmaci è veramente molto forte, soprattutto con i farmaci anticoagulanti, puo' portare alla diminuzione della risposta immunitaria , infatti è in grado di diminuire gli efetti dei vaccini vivi , fino ad arrivare allo sviluppo di malattie dovute alla disseminazione virale.

Il medicinale non è invece controindicato per coloro che sono affetti da celiachia.

Non esistono nemmeno effetti collaterali per la guida di automezzi

Piccolo Bigino sull'utilizzo del farmaco:

Dose e modo di somministrazione:

Il dosaggio del farmaco che viene dato ai pazienti puo' variare da 4 ai 48 mg al giorno a secondo della gravità della malattia di cui è colpito.
Il dosaggio deve essere mantenuto fino ad un notevole miglioramento della condizione della malattia, naturalmente devono essere fatti tutti gli esami ematici del caso per tenere sotto controllo il farmaco.
Se non ci fosse alcun tipo di risposta al farmaco occorre naturalmente sospenderlo.
La riduzione del farmaco che deve essere sempre decisa in combinata con il proprio medico curante deve essere graduale e non brusca.

Gli effetti indesiderati, rispetto al cortisone che sto assumento ora sono stati molto piu' amplificati e forti, nel senso:

Ho avuto anche parecchio mal di testa, era aumentata la sudorazione e soprattuto l'eritema facciale...sembrava che avessi bevuto una damigiana intera di barbera.

Non ho avuto fortunatamente grossi problemi neurologici seri e ne convulsioni.


3 commenti:

sauvage27 ha detto...

Un baciottolo alla mia cara amica Stefy...che è più di un'amica...
...baciottoli alla tua cucciola....
..mandi mandi ....Loris...

Alidiluna ha detto...

Ciao tesor,
un bacio grandissimo!
Giulia

LVdCP ha detto...

Hai lasciato un commento sul mio blo ( era ora....)!
Ti ho risposta li !
Ciao