giovedì 23 ottobre 2008

CHERATOCONGIUNTIVITE VERNAL


Con questo blog è mia intenzione parlare anche di patologie poco conosciute, che dovrebbero fare parte della lista delle Malattie Rare .
Ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere tramite questo mio piccolo blog una mamma il cui bimbo è affetto da questa patologia di cui purtroppo si parla veramente poco e così le ho chiesto di parlarmene di questa patologia e lei con tutto l'amore di mamma, mi ha mandato questo breve sunto..ora non voglio rubare troppo spazio e lascio a lei la parola, come giusto che sia.

Ti scrivo quello che della Vernal si conosce cercando di essere sintetica e chiara.
La
Cheratocongiutivite Vernal è una rara congiuntivite cronica allergica che esordisce nella prima decade di vita ed è prevalentemente maschile.
Le riacutizzazioni avvengono sopratutto nel periodo primavera estate.Nella maggior parte dei casi si risolve intorno ai 20/25 anni ma ci sono casi di adulti affetti da Vernal.
I sintomi vanno dal quelli delle classiche congiuntiviti,con lacrimazioni,prurito,bruciore,fino alle complicazioni più importanti con papillomi oculari,ulcerazioni,infezioni.
Spesso questi bambini sono affetti anche da asma,eczemi,allergie a farmaci..proprio perchè bimbi predisposti alle allergie e sono bimbi che hanno ciglia molto lunghe.
Le cause sono ancora sconosciute,ma i fattori predisponenti sono sopratutto il sole(anche il riflesso in acqua o il riverbero del sole sulla neve) ,ma anche le luci a neon e lo stare al pc può irritare.
La cura e di prevenzione prima di tutto con l'uso di occhialini da sole sempre e cappellino con visiera. Al mare indossare sempre occhialini da piscina scuri e per esperienza,gli occhialini ed il cappellino è bene tenerli anche ai supermercati dove ci sono tantissimi neon.
La cura farmacologica ad oggi è solo la Ciclosporina in gocce che deve essere somministrata nel periodo critico anche 4 volte al giorno.Purtroppo brucia molto e la diluizione avviene in olio di oliva o in lacrime artificiali,ma almeno per il mio bambino ogni volta è un dramma!Spesso dopo la somministrazione dobbiamo restare al buio a lungo.
Quest'anno siamo riusciti a ridurre moltissimo l'uso della ciclosporina,che comunque è un farmaco importante,grazie all'aiuto di antistaminici e motissima attenzione al sole!
Purtroppo anche se non invalidante è una malattia che comunque limita nello sport ed anche nel gioco.L'uso del cappellino e degli occhialini non permette certe attività ovviamente.
Nella sfortuna abbiamo avuto la fortuna che il centro che cura questa patologia è proprio a Firenze all'ospedale pediatrico Mayer,ho visto qui bimbi di tutta Italia.
Essendo rara non è riconosciuta e non ci sono case farmacologiche che forniscono le cure,ma è stata creata una associazione di genitori con l'aiuto del prof.Pucci che fornisce le goccioline anche spedendole a domicilio.
Questo è il link dell'associazione http://www.occhioalsole.it/Spero che non serva a nessuno,ma che sia solo un modo di far conoscere questa malattia.

Vorrei chiudere con questo pensiero dedicato ad entrambi e che sia un messaggio per tutti:
"Io sono comunque una mamma felice perchè malgrado tutto ho un bimbo sereno..ma come dico sempre..vorrei solo che il sole ci scaldasse il cuore e mi basterebbe una nuvoletta per proteggere il mio bambino!

giovedì 16 ottobre 2008

CARTONI ANIMATI - Cartoons

FIMBLES

BARBIE

WINXS CLUB

CENERENTOLA

CENERENTOLA - I SOGNI SON DESIDERI

I sogni sono desideri, chiusi dentro al cuore....e se mi ami veramente con il cuore e con la mente ..
In questo momento della giornata dove tt appare all'orizzonte nero pesto...avevo bisogno di tirarmi un pochetto su di morale...e questa canzone è una delle mie preferite e oltre a cantarla spesso, mi piace perchè mi fa sentire un po' Cinderella...del Lago Maggiore....una Cenerentola della nuova generazione....
Cenerentola (Cinderella) altro cartone animato della Disney, uscito dalla fantasia e dalla penna magina del suo ideatore appunto Walt Disney, considerarlo solo un Classico mi sembra molto poco, anzi direi che è un cult..chi durante la sua fanciullezza e non solo non l'ha visto, non ha sofferto per le disavventure della povera Cenerentola...in balia di due sorellastre brutte e "Befane"...di una Matrigna con la "M", maiuscola....ma dalle sue bellissime labbra, non è mai uscita una parola di sconforto, mai una parolaccia..
Lei amica di tt gli animali, colombe, tololini e uccellini...che la aiuteranno a confezionare anche il bellissimo vestito per il ballo...
Come dicevo la storia di Cenerentola è uno dei cartoni animati piu' amati, è la favola per eccellenza che ha saputo unire magia, musica, divertimento e tanto tanto colore.
E' contornata da personaggi dolcissimi e divertenti i topolini Gas e Giac, il gatto Lucifero e la Fata Smemorina, madrina di Cenerentola, che le permetterà di vivere la sua storia fantastica, andando al ballo, ma ahimè il tempo sarà tiranno a mezzanotte tutto tornerà alla normalità, la carozza ritornerà ad essere una zucca e il sogno svanirà nell'obblio.
Ma alla fine grazie alla scarpina di vetro, che è rimasta a Cenerentola come unico ricordo indelebile della bellissima serata appena trascorsa al ballo, Le permetterà di volare in alto e di vivere il suo sogno....appunto i sogni sono desideri, chiusi dentro al cuor...non mi resta che augurare a tutti che i propri desideri non rimangano dentro al nostro cuore, ma possano volare in cielo..come è successo a Cenerentola e come spero capiti a me.............

mercoledì 15 ottobre 2008

ELENCO CODICI ESENZIONI PATOLOGIA


ELENCO001 Acromegalia e gigantismo
002 Affezioni del sistema circolatorio
003 Anemia emolitica acquisita da autoimmunizzazione
004 Anemie emolitiche ereditarie
005 Anoressia nervosa, bulimia
006 Artrite reumatoide
007 Asma
008 Cirrosi epatica, cirrosi biliare
009 Colite ulcerosa e malattia di Crohn
010 Connettivite mista
011 Demenze
012 Diabete insipido
013 Diabete mellito
014 Dipendenza da sostanze stupefacenti, psicotrope e da alcool
015 Disturbi interessanti il sistema immunitario: immunodeficenze congenite ed acquisite determinanti gravi difetti delle difese immunitarie con infezioni recidivanti (escluso: infezione da HIV)
016 Epatite cronica attiva
017 Epilessia
018 Fibrosi cistica
019 Glaucoma
020 Infezione da HIV
021 Insufficienza cardiaca N.Y.H.A. (classe III e IV)
022 Insufficienza corticosurrenale cronica (morbo di addison)
023 Insufficienza renale cronica
024 Insufficienza respiratoria cronica
025 Ipercolesterolemia familiare omozigote e eterozigote tipo lla e lib, ipercolesterolemia primitiva poligenica, ipercolesterolemia familiare combinata, iperlipoprteinemia di tipo III
026 Iperparatiroidismo, ipoparatiroidismo
027 Ipotiroidismo congenito, ipotiroidismo acquisito grave
028 Lupus eritematoso sistemico
029 Malattia di Alzheimer
030 Malattia di Sjogren
031 Malattia ipertensiva (II e III stadio O.M.S.)
032 Malattia o sindrome di Cushing
033 Malattie da difetto della coagulazione
034 Miastenia grave
035 Morbo di Basedow, altre forme di ipertiroidismo
036 Morbo di Buerger
037 Morbo di Paget
038 Morbo di Parkinson e altre malattie extrapiramidali
039 Nanismo ipofisario
040 Neonati prematuri, immaturi, a termine con ricovero in terapia intensiva neonatale
041 Neuromielite ottica
042 Pancreatite cronica
043 Poliarterite nodosa
044 Psicosi
045 Psoriasi (artropatica, pustolosa, eritrodermica)
046 Sclerosi multipla
047 Sclerosi sistemica (progressiva)
048 Soggetti affetti da patologie neoplastiche maligne
049 Soggetti affetti da pluripatologie che abbiano determinato grave ed irreversibile compromissione di più organi e/o apparati e riduzione dell'autonomia personale correlata all'età risultante dall'applicazione di convalidante scale di valutazione delle capacità funzionali
050 Soggetti in attesa di trapianto (rene, cuore, polmone, fegato, pancreas, cornea, midollo)
051 Soggetti nati con condizioni di gravi deficit fisici, sensoriali e neuropsichici
052 Soggetti sottoposti a trapianto (rene, cuore, polmone, fegato, pancreas, cornea, midollo)
053 Soggetti sottoposti a trapianto di cornea
054 Spondilite anchilosante
055 Tubercolosi attiva bacillifera
056. Tiroide Linfocitaria cronica


Elenco presente nel d.m. 28 maggio 1999, n. 329 e successive modifiche.

UN REGALO PER UN AMICO SPECIALE

Amicizia sul web, in questo mondo particolare e anche un pochetto bizzarro è possibile..io direi proprio di sì...certo spesso si fa amicizia, si creare un rapporto simbiotico, solo ed esclusivamente con un pensiero, che si affina al nostro, con cui si ha similitudine..spesso si creano rapporti di amicizia, perchè si è soli, in quel momento spesso si cerca qualcosa o qualcuno che in realtà non esiste ma viene creato solo dalla nostra fantasia...
Cari amici che navigate sul blog, in queste pagine ricche di pensieri, emozioni e anche di tanta fragilità è possibile anche trovare, un fiume che con la sua acqua scorre placida verso il mare.
Questo fiume è ricco di pensieri, da questo fiume è possibile imparare tante cose è forse una delle poche persone erudite che abbiamo mai avuto il piacere e l'onore di conoscere.
Bhè! Visto che lui è solito fare cose che riempiono il cuore, oggi voglio fargli un regalo virtuale, un piccolo saluto, ma alla mia maniera.....
Ciao Dolce Loris, grazie per i tuoi passaggi, per la tua presenza, costanza, mai inopportuna, sempre giusta....questo post è per te....

Voglio inoltre segnalarVi i suoi blog da cui si puo' attingere anche tanto sapere..ne sà una piu' del diavolo....

Baciottoli

Sauvage27

Le parole sono pietre preziose

MUTUO BANCO POSTA - Una valida alternativa al nostro mutuo

Ma veniamo al motivo della mia opinione...tra qualche mese dovrò rivedere le condizioni per decidere nuovamento che tipo di tasso applicare al mutuo che abbiamo acceso, presso un altra istituto di credito
Visto i tempi che corrono (mi riferisco allo scandolo dei mutui avvenuto negli Stati Uniti e che ha colpito parecchie famiglie, le quali si sono viste dalla mattina alla sera, lievitare i tassi e non sono piu' riuscite a far fronte al pagamento della rata mensile e si sono visti privare del bene piu' prezioso, la loro CASA) e mi piace, prendere informazioni, abbiamo deciso di verificare le condizioni che attualmente offrono altri istituti di credito...come appunto le poste.
Abbiamo conosciuto un'altra realtà diversa, che vi voglio segnalare:
¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)
(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•-->
PERCHE' SCEGLIERE MUTUO BANCO POSTA:
Alla data odierna scegliere Mutuo Banco Posta, è ancora piu' vantaggioso, e puo' essere utilizzato anche per sostituire il mutuo che si ha con un altro Istituto di credito, come appunto il nostro caso.
Pensate che fino al 31 marzo 2008, c'è un ottimo vantaggio, lo spread è pari allo 0,85 % e si puo' ottenere fino all '80% del valore del nostro immobile.
La cosa che maggiormente ci ha colpito che tutte le condizioni sono molto chiare, semplici ed esaustive......ma soprattutto il personale ha risposto a tutte le nostre domande senza riserva alcuna.

¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)
(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> ECCO LE CONDIZIONI PRINCIPALI:
Costi di gestione annui: gratuiti
Spese per invio lettera contenente conteggio degli interessi: gratuita
Spese per incasso della rata: gratuita
Estinzione anticipata: non si paga nessuna penale
Spese di istruttoria: gratis
Spese di perizia; fissate in 180,00

NATURALMENTE E' IMPORTANTE CONSIDERARE IL FATTO CHE LA RICHIESTA DI MUTUO, è SOGGETTA A VALUTAZIONE DELL'ISTITUTO DEUTESCHE BANK, CHE è COLUI CHE EROGA LA SOMMA RICHIESTA.
Banco Posta garantisce inoltre un risparmio pari al 20% sul premio della polizza Postacasa


¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)
(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> ECCO UNA BREVE CARELLATA DELLE POSSIBILI SOLUZIONI CHE MUTUO POSTA OFFRE:

· MUTUO A TASSO FISSO: per un range di tempo che va dai 5 ai 30 anni
Con questa formula è possibile pagare la stessa somma per tutto il periodo, della durata del mutuo senza incappare in spiacevoli sorprese
· MUTUO A TASSO VARIABILE: per un range di tempo che va dai 5 ai 30 anni
In questo modo la nostra rata varia, in base all'andamento del mercato..ma con i tempi che corrono, visto il mercato al quanto ballerino ed incerto, forse non è la soluzione migliore.
· MUTUO A TASSO MISTO: per un range di tempo che va dai 10 ai 30 anni
Ti permette di scegliere il tipo di tasso che uno vuole e rivedere la propria scelta ogni 2, 5 o 10 anni (è la soluzione che abbiamo scelto noi…)
· MUTUO A RATA DECRESCENTE: per un range di tempo che va dai 5 ai 30 anni
E' garantito un tasso costante e la rata appunto decresce per tutta la durata del mutuo
· MUTUO ISI: dai 15 o 20 mesi
In questo modo viene garantito il tasso fisso, soprattutto nel periodo inziale di 2 o 3 anni si possono pagare rate piu' contenute formate solo dalla quota capitale
· MUTUO AFFITTO: da 120 a 240 mesi…
Con questa formula è possibile unire al tasso variabile, anche una rata costante, scelta dal soggetto, le variazioni del tasso hanno il potere di modificare per cio' la durata del mutuo, da un minimo di 18 mesi, fino ad arrivare a 30 anni. Oltre questo tempo verrà calcolata una maxirata finale dell'ammontare massimo di € 10.000,00 e sopra a questo importo sarà calcolata una nuova rata mensile per ridurre il rimborso ed evitare così di pagare la maxirata
(Tra tutte quelle esposte, questa è quella che ho difficilmente capito, l'abbiamo trovata un po' complicata, sia nella formula che per l'apprendimento, infatti spero di avervela spiegata in modo non contorto)


¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)
(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•-->CONSIDERAZIONI FINALI E PERSONALI:
Per riepilogare, possiamo desumere che scegliere Mutuoposta, mi è sembrata la soluzione piu' economica anche perché i tassi applicati, ci sono sembrati i piu' bassi
Le informazioni che abbiamo ricevuto sono state molto chiare e precise
Come altri Istituti di Credito anche con Mutuoposta è possibile assicurare il nostro mutuo (ricordandoci che c'è uno sconto del 20% sulla sua stipula)
Esistono vari modi di mettersi in contatto con le Poste

Sito internet: www.poste.it
Numero Verde: 803160 attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20:00
Lettera: Casella Postale 160 - 00144 Roma
E recandosi personalmente presso gli uffici postali che sono distribuiti capilarmente presso tutta la nostra Penisola

martedì 14 ottobre 2008

LEGGI E DIRITTI INVALIDI CIVILI E MALATTIE

LEGGE 104/92

ESENZIONI PATOLOGIE INVALIDANTI

INVALIDITA' CIVILE VADEMECUM

VERNAL

FARMACI

COUMANDIN

DELTACORTENE

MEDROL

RIMEDI NATURALI


ARMOLIPID


SOLLIEVO

IN GIRO PER IL PIEMONTE (Sacro Monte di Orta, Baveno, Verbania, Isole Borromee, Il tartufo)

Cartina del Piemonte
Alta definizione
   




lunedì 13 ottobre 2008

FIERA DEL TARTUFO BIANCO - Alba (Piemonte)

    
Per chi come me vive in Piemonte, la Fiera del Tartufo Bianco che si svolge ad Alba è sicuramente un evento magnifico da segnare sul calendario, un connubio di allegria, colori e soprattutto un ritorno al passato, dove si sposa il buon mangiare con le antiche tradizioni, sembra di vivere in mezzo alla magia, si riesce a dimenticare tutto talmente si viene rapiti da questa atmosfera fin surreale.
E' una fiera che si svolte solitamente tra il 30 settembre e gli inizi di novembre..lo scorso anno siamo arrivati alle 76 edizione. Non basterebbero 1000 pagine di Ciao per raccontarvi e farvi aprezzare questo evento così importante e di rinomato prestigio.

Cercherò di raccontarvi i punti più saglienti e significativi della fiera per non correre il rischio di diventare prolissa.

La Fiera del Tartufo risale al lontano 1928 ed è considerato per la Città Di Alba un tesoro di ineguagliabile valore. Fin dall'antichità il tartufo veniva considerato cibo degli Dei, con poteri afrodisiaci, mentre i romani consigliavano di cuocere i Tuberi (la classificazione dei funghi arriverà molto secoli più tardi) sotto la cenere e di consumarli con il miele. Nel Medioevo si diffidava di queste strane creature della natura, temendone effetti velenosi. Giacomo Morra, puo' essere considerato il padre del Tartufo Bianco, colui che diede appunto il marchio "Alba" e che riuscì a promuovere a far conoscere il tartufo a tutto il mondo.Grazie alla promozione del tartufo si permise non solo di fare conoscere al mondo culinario questo ottimo prodotto, che viene usato nelle nostre tavole, ma anche il territorio da cui esso proveniva appunto la zona di Alba.

*** Ma cos'è il TARTUFO? ***

I tartufi sono il corpo fruttifero (sporocarpo o ascocarpo) di funghi che compiono il loro intero ciclo vitale sottoterra (funghi ipogei). appartengono alla classe degli Ascomiceti, all'ordine Pezizali, alla famiglia Tubera-cee, al genere Tuber. Sono formati da una parete esterna detta peridio, di aspetto liscio o sculturato, di colore chiaro oppure scuro e da una massa interna, la gleba, di colore variabile dal bianco al marrone, al grigio, al rosa, al nero, percorsa da venature più o meno ampie e ramificate che delimitano degli alveoli in cui sono immerse molte grosse cellule (gli aschi) che contengono le spore. La determinazione delle diverse specie di tartufi è basata sulla forma, sulla dimensione, sul colore, sulle ornamentazioni del peridio, sull'aspetto della gleba, sul profumo e sul sapore.In Italia si raccolgono una decina di specie di tartufi, tra queste la più pregiata è il: Tuber magnatum Pico (tartufo Bianco d'Alba o d'Acqualagna o Bianco pregiato) che ha sempre mantenuto il primato, oltre che sulla tavola, anche sui prezzi.
La città di Alba vanta il più vecchio mercato che, per la qualità del prodotto trattato, ne determina il prezzo"ufficiale". 
Ecco un po' di storia sulla Fiera e sulla attrazioni principali.

*** INVESTITURA DEL PODESTÀ E PANTALERA STORICA ***

La Giostra delle Cento Torri si compone di tre momenti simbolici per il folklore albese:l'investitura del podestà, e la rievocazione storica di uno o più episodi narranti la vita medievale La pantalera (o pallapugno alla pantalera, dal piemontese «pantalera», tettoia) è una variante della pallapugno. Viene praticata sul nostro territorio, soprattutto nelle piazze principali dei paesi. La maggior differenza rispetto alla pallapugno con il servizio sta nel fattoche la palla non viene colpita dal battitore con un pugno, ma lanciata su una piccola tettoia obliqua appoggiata sulmuro e sollevata a circa 2 metri da terra.

*** LA FESTA DEL VINO ***

Giunta alla sua VII edizione porta in scena, per le strade e per le piazze della città, le espressioni vinicole del territorio di Langa e Roero. Il percorso si snoda lungo tutta via Maestra che per un giorno diventa la via del vino cittadina, concludendosi in piazza del Duomo. La disposizione dei banchi d'assaggio è organizzata per aree omogenee affinchè i turisti possano percorrere le varie aree di produzione: dai celebri Barolo e Barbaresco sino agli altri nobili vini delle Langhe e del Roero. Fra gli eventi collaterali la degustazione guidata di vini e prodotti tipici.

*** IL PAGLIO DEGLI ASINI ***

Nel 1275 Alba ed Asti erano in guerra. Gli astigiani corsero il loro palio sotto le mura di Alba in segno di vittoria sulla città nemica. Gli albesi, a loro volta, decisero di correre un palio all'interno delle loro mura con gli asini, in segno di irrisione verso gli avversari. La rievocazione dell'episodio avviene sempre la prima domenica di ottobre, nell'imbadierata a festa piazza Osvaldo Cagnasso. Qui i sette asini delle borgate si contendono il Palio in una piazza gremita, con borghigiani festosi che incitano, urlano, ridono e con fantini che tentano in ogni modo di farsi obbedire dagli asini, i veri protagonisti di questa singolare tradizione.Loro, ostinati ed imprevedibili, scalciano, si fermano improvvisamente, arretrano, talvolta corrono in senso contrario a quello della gara suscitando uno spettacolo amato ed Irripetibile. 
Il Palio, insomma, è un connubio di festa, colori e tradizioni con moltitudine di colori dove trionfano gli stemmi e i drappi dei borghi cittadini: Borgo delle Rane, Borgo di San Martino, Borgo del Fumo, Borgo della Moretta, Borgo di Santa Barbara, Borgo di Santa Rosalia, Borgo di San Lorenzo, Borgo dei Patin e Tesor, Borgo dei Brichet.
Altro evento non meno importante la parata degli sbandieratori che con maestria fanno volteggiare nell'aria i drappi colorati delle loro bandiere, salutando ad ogni angolo i tanti visitatori accorsi per ammirarne la loro destrezza. Si crea così un ritorno al passato alle antiche tradizioni, un altro passo suggestivo viene rappresentato dalla molditudie distendardi appesi su balconi e alle finestre di tutte le principali vie cittadine. In sfilata ci sono dame e cavalieri, preceduti dai porta stendardi, ma anche tanti soldati, alabardieri, nobili, mercanti e popolane, vecchi e bambini, affascinanti damigelle avvolte in splendidi abiti damascati ed eleganti matrone agghindate con velluti pesanti e preziosi e poi, il podestà in tutta la sua fierezza con accanto la signora della Città di Alba.

 *** MISS TARTUFO ***

E naturalmente come tutte le feste di un certo grido ed importanza, non poteva certo mancare anche l'elezione della BELLA TRIFULERA, per il connubio cibo e piacere...E per concludere in bellezza questo magnifico viaggio ...

*** BACCANALE DEL TARTUFO ***

E' considerata un'antica festa a sfondo propiziatorio. Il nome è di origine romana e deriva dai rituali dedicati a Bacco, ma la sua origine è più antica, probabilmente risale alla Magna Grecia e si è fortemente radicata anche nel territorio di Langa e Roero. Qui si consacra l'amore e l'attenzione verso il cibo, con un omaggio specifico al prezioso Tuber Magnatum Pico. I borghi cittadini, sono allestiti con sontuosi banchetti e le piazze vengono animate con suoni, musiche, danze ed echi dell'epoca medievale.Il giorno seguente, dopo la magica notte illuminata di fiaccole e fuochi, il cuore di Alba diventa un grande teatro di animazionistoriche con la rappresentazione "Il Borgo si rievoca"In un ambiente di altri tempi il visitatore può assaporare piatti e menù della cucina tradizionale langarola.
Per un tuffo nel passato, nei colori e nella storia, vale la pena venire a visitare Alba...

Buona passaggiata a tutti...


SACRO MONTE DI ORTA

       
A piccoli passi voglio presentarVi un'altra chicca della mia magnifica Regione il Sacro Monte di Orta...
Mi ha dato lo spunto un altro amico di Ciao...Collobiano, che spesso nelle sue opinioni parla appunto della mia zona...Infatti se volete qualche informazione in piu' su Orta potete andare a leggere la sua opinione..
Ma vediamo di fare un piccolo tuffo nel passato tra il sacro ed il profano tra storia e religione...
E' una meta ambita per noi piemontesi recarsi in pellegrinaggio al Sacro Monte di Orta San Giulio...famosa anche l'isola di San Giulio che si trova appunto sul Lago d'Orata, spero di aver l'occasione di poterne appunto parlare perchè ne vale veramente la pena.

La prima gita scolastica fatta con le suore Rosminiane è stata appunto presso il Sacro Monte di Orta, durante le vacanza Pasquali di qualche secolo fà, precisamente 20 anni circa...

Piccola informazione sul nome: 

Il nome latino del lago era Cusius, con riferimento ai suoi primi abitanti, gli Usii. Nel Medioevo prese il nome di lago di San Giulio, dal santo evangelizzatore. Il nome Orta deriva dal latino hortus conclusus.
Il Sacro Monte d'Orta è un percorso di preghiera, costituito da venti cappelle affrescate, con statue di grandezza naturale in terracotta che narrano la vita di San Francesco d'Assisi. I lavori di questa meraviglia iniziarono nel 1590 grazie all'iniziativa congiunta della comunità ortese e dell'abate novarese Amico Canobio, ma la fine dei lavori vide l'alba solo verso la fine del secolo Settecento.
La storia narra, che l'idea che si ebbe quando si diede vita al progetto di costruzione del sacro Monte era permettere di raccontare tramite l'ausilio di immagini ai fedeli (per lo più analfabeti) la storia sacra, secondo indicazioni fornite dal vescovo che ne controllava attentamente il contenuto. Oltre ad illustri artisti che con il loro sudato lavoro diedero vita a questo spettacolo artistico, importante contributo lo diedero anche gli artigiani locali che hanno lasciato numerose testimonianze della loro arte laboriosa creando porte, griglie e grate in legno e ferro battuto di splendida fattura.
Il Sacro Monte di Orta è stato inserito dal 2003 nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità tutelato dall'UNESCO (World Heritage List) perchè "rappresenta un'integrazione di successo tra architettura ed arti decorative in un paesaggio di grande bellezza e per l'alto valore spirituale raggiunto in un momento critico della storia della Chiesa Cattolica Romana". 
Come narravo all'inizio il Sacro Monte è costituito da 20 Capelle:

Cappella I - Nascita di San Francesco 
Cappella II - Il Crocifisso parla a San Francesco nella Chiesa di San Damiano 
Cappella III - San Francesco rinuncia ai suoi beni nelle mani del vescovo di Assisi 
Cappella IV - San Francesco ascolta la Messa 
Cappella V - Vestizione dei primi seguaci di San Francesco 
Cappella VI - San Francesco invia i primi discepoli a predicare. Primi miracoli compiuti da essi. 
Cappella VII - L'approvazione della regola francescana da parte del Papa Innocenzo III 
Cappella VIII - San Francesco appare ai frati su di un carro di fuoco 
Cappella IX - Vestizione di Santa Chiara 
Cappella X - La vittoria di San Francesco sulle tentazioni 
Cappella XI - San Francesco ottiene da Gesù il privilegio dell'indulgenza della Porziuncola 
Cappella XII - Cristo approva la regola francescana 
Cappella XIII - San Francesco, per umiltà, si fa condurre nudo per le vie di Assisi 
Cappella XIV - San Francesco davanti al sultano d'Egitto 
Cappella XV - San Francesco riceve le stigmate alla Verna 
Cappella XVI - San Francesco torna d Assisi dalla Verna prima di morire 
Cappella XVII - Morte di San Francesco 
Cappella XVIII - Nicolò III, un Vescovo ed il segretario sulla tomba del Santo 
Cappella XIX - I miracoli sul sepolcro del Santo 
Cappella XX - La canonizzazione di San Francesco
Piu' la ventunesima che si chiama Cappella Nuova, che fu fatta costruire alla fine del settecento per volontà del nobile Gemelli. Questa cappella non venne mai finita sopratutto per mancanza di fondi. Fu disegnata in stile neoclassico, venne ultimata solo la parte superiore, avrebbe dovuto narrare gli episodi del lupo di Gubbio addomesticato da Francesco e la predica agli uccelli o conosciuto anche come cantico delle creature. Costituisce a tutti gli effetti l'ultima Cappella realizzata al Sacro Monte e può essere osservata solo esternamente. 

Come dicevo è un luogho mistico, di silenzio, dopo è possibile pregare immersi nella natura incontaminata, è talmente bello è succestivo che in questo periodo oltre ad essere meta di pellegrinaggio per i devoti è possibile assistere anche a matrimoni, che vengono appunto celebrati....
Se una domenica passate da queste parti spero che il mio racconto possa servire per visitare questi posti incantati.

BAVENO - Lago Maggiore

Baveno (Baven in piemontese e in lombardo)
Comune di circa 5.000 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola
situato sulla sponda occidentale del Lago Maggiore
    
 Come ben sapete amici carissimi abito in una ridente cittadina sulle sponde del Lago Maggiore e mi piacerebbe tramite le pagine di Ciao presentarVi anche le altre mete suggestive che vi sono appunto nella mia zona, mete ambite da tanti turisti provenienti da ogni parte.
Ricche di storia e di posti meravigliosi che vale veramente la pena di visitare.

Inoltre tra i mesi di aprile e di maggio diventano meta di numerose gite scolastiche che con la loro simpatia ed allegria, vengono a visitare questi posti meravigliosi e suggestivi. La cittadina di cui voglio parlarvi oggi è appunto BAVENO...

Baveno...è considerata per la sua posizione un centro climatico e termale molto rinomato e apprezzato, dove qualsiasi turista puo' trovare strutture in grado di soddisfare ogni richiesta, dall'albergo 5 stelle all'ostello della gioventù. E' una città dalle origini molto antiche, infatti passeggiando per Baveno è possibile trovare ed ammìrare edifici e monumenti risalenti al lontano X secolo.

Fra le mete più importanti e suggestive da visitare, vi segnalo:

La Chiesa Parrocchiale dei Santi Gervasio e Protasio.
Il Battistero di San Giovanni, con la sua forma a pianta ottagonale Molto molto interessanti anche per il loro richiamo all'antichità sono le Ville che circondano Baveno e sono Villa Branca (risalente al XIX secolo), completamente in stile Tudor e Villa Fedora e per finire la necropoli di Villa Galtrucco.
Parecchi edifici in Baveno furono costruiti con materiali provenienti dal Monte Camoscio, da cui deriva anche il prestigioso granito rosa e rosso, utilizzato soprattutto nell'industria del Lapidario.
Altra peculiarità di Baveno è che gli alberghi piu' belli e prestigiosi, si affacciano direttamente con la loro maestosità e bellezza sulle sponde del Lago.
L'unica pecca se così la possiamo definire, purtroppo queste zone così belle da noi verbanesi, non sono molto apprezzate..spesso per gite domenicali tendiamo ad andare altrove.

VERBANIA (Piemonte)

Verbania Pallanza dall'Isola Madre
     
Ora vi voglio parlare della cittadina ridente in cui vivo, e cioè Verbania.


********** Presentazione Ufficiale e un po' di storia ************

Verbania (in piemontese Vërbània) è un comune di 30.862 abitanti, capoluogo della provincia del Verbano Cusio Ossola, situato sulla sponda piemontese del Lago Maggiore.
Il comune di Verbania nacque nel 1939 dall'unione di Intra e Pallanza e divenne capoluogo di provincia nel 1992. E' sede di turismo grazie alla posizione geografica che occupa Di particolare interesse sono i giardini botanici di Villa Taranto, situati tra i centri di Intra e Pallanza.
Il comune venne istituito nella prima metà del XX secolo durante il Fascismo: nel 1927 Arizzano, Trobaso e Zoverallo vennero aggregati a Intra, mentre Cavandone e Suna vennero aggregati a Pallanza. 
Nel 1929 Unchio venne aggregato a Intra. Infine con il regio decreto n. 702 del 4 aprile 1939 vennero uniti i due comuni di Intra e Pallanza. Fino ad allora il nome Verbania era comunque rimasto legato a quest'area, pur senza avere una connotazione precisa. Il nome deriva da quello del Lago Maggiore, che si chiama anche Verbano.Il 4 settembre 1850 nasce a Pallanza Luigi Cadorna, militare e politico che guidò l'esercito italiano durante la prima guerra mondiale fino alla disfatta di Caporetto.
Il 20 giugno 1944 è teatro di un eccidio: 43 partigiani vengono fucilati dalle SS tedesche a Fondotoce. Prima però vengono fatti sfilare a piedi per Intra, Pallanza e Suna con il cartello "Sono questi i liberatori d'Italia oppure sono i banditi?". Per questo episodio nel luogo dell'eccidio sorgono oggi il Parco della Memoria e della Pace e la Casa della Resistenza. Il tratto della strada statale 34 che da Fondotoce arriva fino a Gravellona Toce passando vicino al luogo dell'eccidio, è intitolata in loro ricordo 42 martiri (uno dei fucilati venne creduto morto e si salvò).Il 26 settembre 1944 ad opera di un mitragliamento da parte di un aereo inglese fu affondato il battello Milano in servizio pubblico sul Lago Maggiore; nell'attacco contro il mezzo indifeso morirono molti civili oltre a militari in forze a diversi reparti della Repubblica Sociale Italiana. Grazie all'aiuto di parecchie persone si riuscì a fare avvicinare il battello alla riva permettendo di salvare la vita a molti che si trovavano sul battello, prima che quest'ultimo affondasse definitivamente in località «Castagnola», con a bordo molti corpi di persone uccise nell'attacco. Ad oggi però, i corpi dei militari e dei civili affondati con il Milano, non sono ancora stati recuperati.
Nel 2007 Verbania è stata formalmente insignita del titolo di città, peraltro già posseduto da entrambi i soppressi comuni di Intra e Pallanza.


************* Le nostre bellezze *****************


Giardini Botanici di Villa Taranto
   
Come dicevo all'inizio una delle nostre chicche sono i Giardini Botanici di Villa Taranto. Realizzati dal capitano scozzese Neil McEacharn che nel 1931 acquistò un terreno di proprietà della Marchesa di Sant'Elia per poter realizzare un giardino all'inglese in terra italiana. Vennero importate da tutto il mondo decine di esemplari botanici, fino al completamento dei lavori nel 1940. I giardini ricevettero il nome di Villa Taranto in memoria di un antenato del capitano McEacharn; il Maresciallo McDonald che era stato nominato duca di Taranto da Napoleone. I giardini comprendono esemplari di circa 1.000 piante e circa 20.000 varietà e specie di interesse botanico.
Allo scoppio della seconda guerra mondiale cedette la proprietà dei giardini allo stato italiano a condizione che la gestione rimanesse privata. Attualmente la Villa all'interno dei giardini è sede della prefettura della Provincia e non è visitabile, mentre il parco è aperto al pubblico ed attira circa 150.000 visitatori all'anno provenienti da tutto il mondo.
Premetto sono meravigliosi da visitare soprattutto durante il periodo di aprile per i tulipani, ma una famiglia di 4 persone deve chiedere un leasing. Oltre al lago Maggiore, abbiamo il privilegio di essere circondati anche dalla montagne e un esempio favoloso di conservazione in un ambiente naturale, che in parte s'è mantenuto selvaggio nel corso dei secoli, è il Parco Naturale della Valgrande o la Riserva Naturale del Fondo Toce, la mano sapiente dell'uomo ha contribuito a conferire alla zona un "valore aggiunto" paesaggistico della costa e delle isole.

LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO - LES


Il mese di ottobre da diversi anni è stato scelto come mese della sensibilizzazione del Malato...è infatti la nostra Festa.....e facendo parte di una folta schiera di persone "Speciali" è anche il mese dedicato alla mia malattia.

☼ (¯`•.•.`¯) • LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO, alias LES • (¯`•.•.`¯) ☼

In questi due giorni che reputo importantissimi, per noi lupacchiotti si festeggia la nostra Festa e cioè la Campagna Nazionale di Sensibilizzazione del Lupus. La nostra patologia è una malattia dai mille volti e anche poco conosciuta nonostante in Italia e nel mondo siamo parecchie persone ne siamo colpite in prevalenza donne e solitamente nella fascia d'età piu' bella cioè quella della gioventù....riuscendo a privarti anche di parecchio..ma l'importante alla fine è non arrendersi e riuscire a voltare pagina per poter vivere al meglio, alternando momenti di dolore acuto a momenti di felicità......(3 metri sopra al Cielo).

Come dicevo in ogni piazza d'Italia verranno allestite bancarelle per distribuire materiale informativo sulla nostra patologia, che ha il compito di informare, spiegare i sintomi, le riacuttizazione e anche i momenti soft del Lupus......
Sovrani saranno i malati, coadiuvati anche dall'aiuto di amici, parenti e in qualche piazza so che ci saranno anche dei dottori che ci daranno una mano a spiegare meglio i nostri problemi, che spesso ritroviamo nel quotidiano e nel sociale.
Come simbolo verranno offerte le violette Santa Paola che sono diventate il simbolo e le mascotte delle nostre giornate...

E in bocca al Lupo a tutti amici cari... Attenti al lupo.... questa sono io ...grazie....

IL RISVEGLIO NATURALE DEL MIO INTESTINO

Da quando assumo farmaci, purtroppo il mio intestino è diventato molto pigro, in parole povere soffro di una forma cronica di intestino...ho provato di tutto, rimedi naturali (acqua calda al mattino, kiwi, frutta cotta, jogurt), ma non ce niente da fare, sciopero bianco.Fino a che ho provato quasi per gioco sollievo in tavolette e posso garantire che funziona tanto che riesco assumendo due pastiglie alla sera prima di andare a letto, abbinate ad una tisana calda, ad avere un transito intestinale corretto....Certo sia le indicazioni riportate sulla scatola che il farmacista, naturalmente raccomandano l'utilizzo di qualsiasi tipo di lassativo, perchè Sollievo fa parte di questa famiglia, solo al necessario bisogno, ma io se non lo assumo quasi tutti i giorni, zero..(Sto anche provando con i semi di lino, hanno funzionato i primi giorni e poi stop)...
¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> COME SI PRESENTA:Sollievo viene venduto in flaconi è disponibile nella confezione da 45 o 90 tavolette, oppure in blister da 30.Si puo' anche trovare sotto forma di tisana, ma il gusto non è dei migliori.
Come dicevo se ne raccomanda l'uso al bisogno, non deve essere somministrato ai bambini o alle donne in gravidanza.Sollievo viene prodotto dalla Ditta Aboca che ha sede ad Arezzo, e vengono utilizzati per la sua produzione solo ingredienti vegetali funzionali, senza alcuna aggiunta di eccipienti di sintesi.
Il transito intestinale è garantito anche alla sinergia della Senna e dell'Aloe sono sono piante dalle proprietà eupeptiche e carminative.¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> PICCOLI TRUCCHI:Naturalmente è apportuno anche osservare alcune regole che possano aiutare a migliorare e regolarizzare così il nostro intestino,
aiutarsi con una dieta ricca di fibre ed un apporto di liquidi, soprattutto acqua
consumare regolarmente pasti, soprattutto è sconsigliato mangiare i modo frettoloso
dedicarsi e regalarsi anche un'attività sportiva ¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> INGREDIENTI:
Cassia Augustifolia: è una pianta che viente utilizzata principalmente per scopo officinale, si trova in Somalia, Arabia, e nello Yemen.
Senna: è un arbusto di circa un metro e mezzo, con tipiche foglie infiorescenze, formate da grappoli di fiori gialli, in fitoterapia sono usate le foglie e i frutti.
Succo di Aloe
Tarassaco
radice polvere
cicoria radice polvere; finocchiofrutti polvere; carvi frutti polvere;bolbo foglie polvere; cumino frutti polvere e finocchio olio essenziale.
¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)(¸.•´ (¸.•´ .•´ : (´¸.•*´¯`*•--> TIRIAMO LE SOMME:Tirando le somme, mi trovo molto bene con questo prodotto, anche perchè è comuqne naturale, è reperibile in farmacia, l'unico inconveniente, ma capita poche volte è che spesso il transito intestinale è accompagnato da forti mal di pancia..che comunque spariscono velocemente...E il gusto non è gradevole, percio' consiglio di ingurgitare le pastiglie senza pensarci troppo..ah ah............

UN ALLEATO PER IL NS CUORE

Purtroppo per chi come me deve prendere cortisone per stare in piedi, ci sono parecchi effetti collaterali soprattutto quando le dosi che si assumono sono alte e tra questi effetti collaterali vi è l'aumento del colesterolo, ma credo che un aiutino vi sia anche da parte di madre natura e cioè c'è anche una percentuale di produzione nostrana..(insomma lo produco io...) infatti dopo l'ultimo prelievo venoso, la mia reumatologa mi ha messo a stecchetto sia per quanto concerne l'alimentazione....bandito formaggio, salame (non lo mangio perchè mi brucia lo stomaco), grassi...insomma facevano prima a dirmi non mangiare niente, cosa alquanto impossibibile.E visto che già in passato mi avevano dato da asssumere per qualche mese un prodotto chimico a base di statina, che poi mi aveva causato tachicardia, questa volta si sono orientati verso un integratore alimentare che abbinato ad un dieta idonea non promette miracoli, ma quanto meno che aiuta il colesterolo a rientrare nei limiti consentiti.Ma facciamo un passo indietro .......Colesterolo è una parola ormai di uso comune, ma perchè se ne parla?Il nostro nemico in questo caso è colesterolo definito cattivo, che presente nel sangue non dovrebbe superare i 200 mg per 100 ml. Infatti un valore piu' alto è fattore di grossi problemi, perché l'accumulo di questo lipide nelle arterie ne provoca il progressivo ispessimento, facendone perdere elasticità e tono. Ad esempio a livello cardiaco aumentano notevolmente i rischi di infarto e angina. Nel sistema nervoso centrale si possono avere ictus. Circa la metà dei decessi nei paesi occidentali sono riconducibili a tali cause. Di conseguenza è importante controllare costantemente il valore del nostro colesterolo e lo si puo' fare sia tramite prelievo venoso, presso qualsiasi presidio ospedialiero, che presso le farmacie.Ed ecco perchè mi hanno fatto assumere l'ARMOLIPID, che come dicevo prima non è assolutamente un farmaco chimico, ma è un integratore alimentare, in grado di favorire il controllo del colesterolo del sangue, naturalmente coadiuvato con un'alimentazione sana.I componenti principali di cui è composto sono:
i policosanoli: che non sono altro che una miscela di alcoli grassi naturali, presenti nella matrice cerosa della canna da zucchero, dello crusca di riso, e nella cera d'api.
il lievito rosso: che viene prodotto dalla fermentazione del riso
Acido folico: e in questo caso prendo due piccioni con una fava (io devo assumero quotidianamente l'acido folico, perchè soffro di anticorpi antifosfolipidi=trombosi, il mio sangue produce trombi), infatti Armolipid contiene il giusto fabbisogno giornaliero di acido folico, che corrisponde a 0,2 mg per compensare eventuali situazioni di carenza, infatti viene prescritto anche per chi ha problemi di omocisteinemia
Il coenzima Q10: è un costituente fisiologico antiossidante del nostro organismo che interviene nelle reazioni assido-riduttive nella sintesi dell'ATP e percio' necessario per tt i processi energetici.
L'Astaxanina: antiossidante naturale. Una compressa di Armolipid è così composta:10 mg di policosanoli200 mg di lievito rosso che corrispondono a 3 mg di monocolina0,2 mg di acido folico2,0 mg di coenzina Q100,5 mg di Astaxantina
La confezione è composta da 30 compresse, per un corretto utilizzo non superare le dosi consigliate, che sono di 1 pastiglia alla sera dopo aver aver cenato in modo da favorire così l'assorbimento dei compenti attivi.Sconsigliato il suo abbinamento con altri farmaci che servono per contrastare il colesteroloPericoloso per i bambini al di sotto dei tre anni e per le donne in stato interessante.E' prodotto dalla RottapharmNaturalmente è importante ricordare che per avere ottimi effetti occorre anche oltre a bilanciare una corretta dieta, anche un tenore di vita consono. dedicandosi anche a fare un po' di sport e per chi è pigro come me. una bella passaggiata, che giova all'umore e alla nostra salute.

sabato 11 ottobre 2008

COUMANDIN PER LA CURA DELL'APS




Rieccomi qui dopo un momento di black out...Con la voglia di rimettermi in discussione e di raccontarmi e ricomincio con l'opinione piu' sentita quella riguardante questo farmaco..e cioè il Coumandin
Ho imparato che bisogna convivere con le pastiglie, non vedere solo il lato negativo o purtroppo gli effetti collaterali, spesso alcuni farmaci come il coumadin, nel mio caso è un salvavita, mi è stato prescritto poichè soffro di ANTICORPI ANTIFOSFOLIPI, conosciuta anche come malattia di Hughes, è caratterizzata dalla comparsa di trombosi arteriose e/o venose ed abortività in soggetti con una positività per anticorpi anti-fosfolipidi.
E' considerata una malattia autoimmune, il nostro sistema immunitario aggredisce il nostro organismo anziché difenderlo soltanto dagli agenti infettivi. Il sistema immunitario sbaglia e produce gli anticorpi antifosfolipidi, responsabili delle manifestazioni cliniche.Si puo' manifestare in forma Primitiva, oppure puo' essere abbinata ad altre malattie autoimmuni ed è considerata secondaria, più frequentemente il Lupus Eritematoso Sistemico.
E dopo l'ultimo evento avvenuto appunto nel mese di settembre, una trombosi nella gamba sx, me lo hanno prescritto.
Il coumadin da 5 mg si presenta sotto forma di compresse, una confezione ne contiene 30 compresse.
Viene conosciuto anche come Wafarin sodico, è un medicinale, che serve per prevenire la formazioni di coaguli, che possono essere pericolosi poichè possono bloccare il normale flusso sanguigno.
Percio' il coumandin viene somministrato per prevenire ed evitare la formazione di coaguli che si possono formare, nelle gambe, nei polmoni, oppure quando si soffre di fibrillazione atriale, oppure dopo che si è stati sottoposti ad intervento per la sostituzione delle valvole cardiache.
Naturalmente prendendo questo farmaco il rischio di sanguinamento è maggiore, soprattutto quando a noi donne viene il ciclo mestruale.
Si ha un rischio minore di sanguinamento quando il suo effetto rientra nell'intervallo di tempo, che ci viene prescritto dal nostro dottore.
Nel mio caso l'intervallo di tempo dell'INR deve essere tra il 2 e il 3 infatti vengo seguita presso un centro specializzato in trombosi ed emostasi per poter monitorizzare il valore corretto dell'INR
Occorre pertanto per stabilire il giusto valore fare dei prelievi venosi, all'inizio la dose non è facile da monitorizzare, ma se poi si trova il giusto valore, il prelievo puo' avere cadenza mensile.
L'anticoagulante, purtroppo interagisce con molte altre medicine ed è importante prima di assumerle, parlarne con il proprio medico.
Ma oltre ai farmaci che possono interagire con il suo utilizzo, ci sono anche alimenti...soprattutto quelli ricchi di vitamina k, come i pomodori
L'erba di San Giovanni
La verdura a foglia largha verde, alcuni oli vegetali
E' importante evitare il consumo di alcolici
Non iniziare alcun tipo di diete drastiche
I farmaci che possono interagire con il Coumandin possono essere:
aspirina, creme o unguenti che possano contenere aspirina o acetominofene, ibuprofene, supplementi vitaminici contenenti vitamina k.
E' sconsigliato l'utilizzo anche durante la gravidanza , oppure dopo il parto nel caso si allatti il proprio figlio.
Dopo 3 mesi che prendo il farmaco anche il valore dell'Inr si è stabilizzato, non mi sento di dire che ho delle grosse limitazioni, mi viene talmente naturale assumere degli accorgimenti, cerco di stare attenta quando uso coltelli, per evitare di tagliarmi, non uso piu' il rasoio quando mi depilo, utilizzo la crema depilatoria
E' capitato di avere mal di testa, non posso utilizzare antidolorifici di alcun tipo, utilizzo la tachipirina, oppure mi regalo un buon bagno caldo con degli impacchi.
Per la mia sinusite mi hanno consigliato l'Augmentin oppure il Velamox.
Meno male che c'è e io posso vivere normalmente
Vivendo in Piemonte, APS è consirata una malattia rara e di conseguenza i farmaci e gli esami del sangue sono completamente gratutiti.

DELTACORTENE - SALVAVITA CHIMICO


Lo considero il mio salva vita, perchè grazie ad esso e agli altri farmaci che prendo quotidianamente....azatioprina (fa parte della famiglia degli immunosopressori), cardioasprina, etc...mi fanno vivere.....riusciendo a condurre una vita normale

E scusate...chi se ne frega della controindicazioni, che si leggono nei bigini, degli eventuali effetti collaterali, perchè io grazie a questo farmaco amici cari IO VIVO.....
Gli effetti collaterali iniziali li ho avuti tutti anche perchè per rallentare la corsa del Lupus, me ne avevano somministrato ben 80 mg....(Urbason in endovena)
Il viso era diventato a forma di luna, mi era tornata un'acne pazzesca e avevo preso ben 15 Kg, ma alla fine ero comunque viva...
Ci sono voluti parecchi mesi prima che riprendessi il mio peso forma che era solo ed esclusivamente gonfiore....i capelli erano ritornati vigorosi e lucenti...e l'acne com'era arrivata se n'era andata...
Ma soprattutto io stavo meglio.
Ho provato anche con rimedi naturali, come il ribens bianco (cortisonico naturale), ma l'effetto non era quello sperato.....almento nel mio caso, era aumentata la proteinuria....e di conseguenza ho dovuto fare marcia indietro e ritornare sulla vecchia strada.
Come dicevo gli effetti collaterali sono parecchi.......
I soggetti a cui viene somministrato questo farmaco sono piu' colpiti da infezioni, allergie, nei periodi in cui il farmaco viene preso in dosi elevate...naturalmente la dose varia da soggetto a soggetto ed è solo lo specialista che ci segue che puo' decidere dosi e tempo di somministrazione...si passa da stati di euforia, allo sconforto piu' nero, percio'mutamenti repentini dell'umore...all'inizio mi è capitato di ridere di gusto e dopo 5 minuti piangere e non sapere il perchè, puo' insorgere la depressione...insomma un bel bagaglio..ma sono e lo ripeto ci sono passata hanno fatto parte della mia vita, sono situazioni momentanee.....l'importante è non sottovalutarli, e parlarne con chi ci segue.
Complicazioni a carico dell'apparato gastro-intestinale, infatti sono 13 anni che assumo gastro protettori e non so' se trattati di fortuna o altro ma ho solo sofferto di gastrite.
Altro problema nell'assunzione del cortisone è l' Osteoporosi;

La ritenzione dei liquidi e ritenzione di sale questo può causare gonfiore alle mani e alle caviglie, innalzamento della pressione arteriosa ed aumento di peso. Infatti ho una dieta ipo-sodica, cioè totalmente priva di sale
Occorre naturalmente fare anche accertamenti di laboratorio, per verificare che il cortisone e non solo.....lo ripeto, non causino
problemi.


Il deltacortene viene assunto solo ed esclusivamente per via orale.
Le confezioni che è possibile trovare in commercio sono da 5 mg e 25 mg....
L'utilizzo di questo farmaco puo' riguardare malattia di interesse reumatologico, come l'artrite reumatoide, viene somministrato per poter superare un episodio acuto o una RIACCUTIZZAZIONE della malattia stessa.
Nelle malattia del collagene, come il lupus eritematoso sistemico (è la mia patologia),la dermatomiosite, la periartrite, la cardite reumatica.
E ricordiamoci anche il deltacortene puo' essere utilizzato anche per curare forme di allergia.
Nella colite ulcerosa, etc...
E' molto importante riuscire anche a condurre uno stile di vita molto tranquillo, evitando anche qualsiasi forma di stress....
Ma mi viene pensare....bisognerebbe vivere in una botte di ferro...
*************************************
UNA COSA MOLTO IMPORTANTE CHE MI SENTO DI SEGNALARE E' CHE TUTTE LE PERSONE CHE ASSUMONO CORTISONO ASSOLUTAMENTE NON DEVONO ESSERE SOTTOPOSTA AD ALCUN TIPO DI VACCINAZIONE.....TIPO QUELLA DELL'INFLUENZA......


****Regole d'oro per l'impiego di cortisonici:
Assumere il farmaco solo al mattino, durante la colazione, per rispettare il ciclo circadiano dell'ormone;
Bere molta acqua e ridurre il consumo di zucchero (frutta compresa);
Seguire una dieta povera in calorie e ricca in verdure. Evitare di mangiare fuori pasto;
Mantenersi in movimento (passeggiate, ciclette, ginnastica in acqua).
***********************************

Certo il cortisone per me è un salvavita...e se preso da chi invece pratica sport senza un motivo valido, puo' causare positività hai test anti dopping, pero' amici miei questa è tutta un'altra storia.

Percio' condivido paure, tabu e controindicazioni di questo farmaco, ma non posso e non voglio parlarne male.....Percio' non vedete solo il lato negativo, se ve lo somministrano fateci un pensierino .....salva la vita....
La confezione da 20 compresse da 5 mg costa € 3,00 e con l'esezione da patologia io pago solo € 1.

LEGGE 104/1992 - I diritti del malato

    
Per coloro che sono disabili portatori di handicap grave, esiste una legge la n.104/92 per l'assistenza, l'integrazione sociale e naturalmente che è in grado di tutelare i loro interessi.
Le prestazioni a loro spettanti vengono concesse in base alla natura e alla consistenza della loro minorazione , alla capacità complessiva individuale residua e alla efficacia delle terapie riabilitative a cui si sottopongono.
Una breve carrelata delle agevolazioni a cui si ha diritto con questa legge.

Ho dato come valutazione complessiva ottimo, ma con qualche remora, lo sarebbe al 100% se venisse applicata in modo corretto e a chi ne ha veramente bisogno e preferisco fermarmi qui....

PERMESSI DI 3 GIORNI AL MESE O DI 2 ORE OGNI GIORNO
ESONERO DAL TURNO NOTTURNO
PRIORITÀ' NELLA SCELTA DEL POSTO DI LAVORO E LIMITI PER EVENTUALI TRASFERIMENTI
LA POSSIBILITÀ' PER IL GENITORE DI PROLUNGARE L'ASTENSIONE FACOLTATIVA FINO A 3 ANNI
OPPURE DUE ORE DI PERMESSO GIORNALIERO RETRIBUITO
DIRITTO AI GENITORI DEL CONGEDO RETRIBUITO DI 2 ANNI
DIRITTO AD AVERE UN'INSEGNANTE DI SOSTEGNO
RIMOZIONE DI OSTACOLI CHE LIMITINO LA LIBERA CIRCOLAZIONE
CONCESSIONE CONTRIBUTI A VARIO TITOLO
OTTENIMENTO CONTRIBUTI PER INNOVAZIONE DEGLI EDIFICI
SPESE DEDUCIBILI DAL REDDITO AI FINI IRPEF
ESENZIONE TASSE SCOLASTICHE ED AUTOMOBILISTICHE
RIDUZIONE SULLA TASSA ICI

Naturalmente per ottenere gli eventuali benefici per questa particolare Legge occorre recarsi presso la propria asl di appartenenza e compilare la domanda per l'accertamento delle invalidità civili, da presentare in triplice copia, barrando il riquadro di persona handicappata ai sensi della legge n. 104 del 05/02/92, la domanda dovrà essere compilata in ogni parte dal proprio medico di fiducia, che indicherà anche le motivazioni che danno origine alle infermità invalidati per cui si fa domanda.
Si dovranno allargare anche documentazioni integrative a comprova, che possono essere:esami strumentali, visite mediche fatte dal proprio specialista presso cui si è in cura, mi raccomando il tutto deve essere redatto preferibilmente su carta intestata di un ospedale o un centro di cura pubblico e poi si procederà alla presentazione della domanda stessa.
Solitamente è consigliabile la spedizione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, fotocopiando tutto ciò' che si acclude, come la domanda stessa.
E poi si attende di venire chiamati dalla commissione per essere sottoposti alla visita medica, durante la visita ci si può fare assistere da uno specialista di propria fiducia.
Dopo aver passato la visita medica, si dovranno attendere i tempi tecnici per ottenere il responso.
Il giudizio medico legale può' essere il seguente:

NON DETERMINA O DETERMINANO: il diritto al titolo di PERSONA PORTATRICE DI HANDICAP ai sensi del coma 1 art. 3 della legge 104/92

NON ABBIANO O ABBIAMO: ridotto l'autonomia personale, correlata all'età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale, permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o relazionale

TALE SITUAZIONE NON ASSUME O ASSUME CONNOTAZIONE DI PARTICOLARE GRAVITA' ai sensi del comma 3 Art. 3 della Legge 104/92

Benefici economici

Indennità di frequenza per soggetti inferiori ai 18 anni di età;
Pensione di invalidità per soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni di età, con una invalidità lavorativa totale e permanente;

Assegno mensile di invalidità civile per soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni che abbiano un grado di invalidità (riduzione della capacità lavorativa) almeno del 74%, e con determinati limiti di reddito.
oltre a questi benefici, si può richiedere, a qualsiasi età, anche l'indennità di accompagnamento, che può essere assegnata indipendentemente dai limiti di reddito.